Covid-19: 8 giugno nuova data chiave per spostamenti

Potrebbe essere l’8 giugno la nuova data chiave per un ripristino della normalità soprattutto in termini di spostamenti sul territorio nazionale. In quel lunedì dovrebbero essere ulteriormente allentate le misure che consentiranno i trasferimenti tra diverse Regioni, per ora limitati a rientri verso luoghi di residenza, esigenze di lavoro e altre poche situazioni di urgenza.
Lo scorso 29 marzo Radio Traffic aveva anticipato un mese prima che la data del 4 maggio sarebbe stata quella delle prime riaperture. Ora si fa spazio prepotentemente quella di lunedì 8 giugno. Che sarà importante per diversi motivi. In quel lunedì – secondo molte informazioni raccolte sul territorio – avverrà un massiccio rientro nei luoghi di lavoro di dipendenti attualmente in smart working dal mese di marzo.
In questi giorni diverse aziende hanno organizzato videoconferenze con sindacati e responsabili della sicurezza allo scopo di definire un calendario di rientro. La data dell’8 giugno è tra le più accreditate.

PAURA PER IL PONTE DEL 2 GIUGNO

E’ il secondo lunedì di giugno. Il primo è proprio in mezzo all’ultimo dei ponti primaverili, quello per la Festa della Repubblica. Come in occasione del ponte del 1° maggio il Governo vuole evitare spostamenti di massa a scopi turistici. Per questo si vuole spostare la riapertura dei confini regionali alla settimana successiva, nonostante quanto affermato in queste ore dal viceministro Sileri.
Pur consci del pericolo di spostamenti tra territori che presentano contagi da Covid-19 di quantità molto diversa, gli esperti sono stati richiamati all’ordine dalla politica che tenterà di dare un impulso al turismo in quella che s’annuncia l’estate più nera per tutto il comparto.
Tra le osservate speciali ci sono la Liguria e l’Emilia Romagna, due delle regioni preferite dai turisti lombardi. Per ora i vari territori stanno procedendo a macchia di leopardo: polemiche sulla mancata apertura di numerose spiagge a Rimini e provincia, più aperture in Liguria dove il Governatore Toti ha già annunciato di voler presentare un piano per la fruizione in sicurezza dei litorali.

TRENI: PIU’ FRECCE DAL 19 MAGGIO

Intanto partire dalla prossima settimana, tra il 18 e il 19 maggio, Trenitalia aggiunge cinque nuovi Frecciarossa sulla dorsale Torino-Salerno, un Firenze-Torino alle 7.10. E ripristina parte dei collegamenti su quella Adriatica, sulla Roma-Bolzano con un convoglio in più, e sulla Napoli-Venezia con vari collegamenti.
Italo, che si era distinta per parecchie fughe in avanti già ad aprile, riprenderà a far viaggiare due treni AV per senso di marcia solo il 21 maggio.

VOLI: RYANAIR RIPARTE A LUGLIO

Ma sono giorni importanti anche per i voli. Si sperava di farli ripartire a maggio ma ne sono stati aggiunti pochi alla limitatissima offerta di marzo e aprile. Qualche aeroporto ha riaperto, ma si dovrà attendere luglio per un probabile massiccio ripristino del trasporto aereo.
RyanAir, il colosso irlandese del low-cost, ha annunciato di voler riportare nei cieli europei il 40% dei velivoli a partire da luglio e solo se verranno cancellati i divieti di trasferimenti tra vari Paesi. I vertici del gruppo hanno anche fatto sapere che non rispetteranno il distanziamento sociale per continuare ad offrire le tratte a prezzi vantaggiosi.

CAMBI GRATUITI PER VOLI ALITALIA

E poi c’è Alitalia. Con una mail promozionale inviata ai clienti registrati alla newsletter la compagnia di bandiera ha fatto sapere che chi acquisterà un biglietto entro il 31 maggio potrà effettuare un cambio di data gratuito. In pratica la compagnia vuole rassicurare i viaggiatori che al momento non sono ancora convinti che le restrizioni saranno cancellate. Nella mail vengono indicate espressamente quattro regioni: Sicilia, Sardegna, Calabria e Puglia.
Dipende solo dai limitati collegamenti alternativi via terra per questi quattro luoghi (solo per Taranto c’è un treno AV dal Nord)?
Qualcuno sostiene che la Campania non sia stata inserita a causa dei provvedimenti rigorosi imposti dal Governo regionale per l’accesso alle principali città. L’obbligo di quarantena rischia di compromettere la stagione turistica: nessuno ha infatti intenzione di spostarsi in Campania per restare chiuso in casa o in albergo per 15 giorni. Anche in questo senso l’8 giugno, curva dei contagi permettendo, potrebbe essere una data decisiva.

Lo confermano anche i provvedimenti delle autorità della vicina Svizzera: da quel lunedì dovrebbero essere permessi gli assembramenti di più di 5 persone, dovrebbero essere riaperti teatri, cinema, piscine e impianti di risalita. Ma per ora verranno mantenuti i controlli alle frontiere. Gli spostamenti tra diversi Paesi UE e con quelli sottoposti a speciali accordi (Svizzera, UK e Norvegia) saranno infatti oggetto di una attenta riflessione. E sarà decisiva per il ripristino dei trasporti. Anche per questo viene indicato l’8 giugno nuova data chiave per spostamenti.

Contatti

  • Agenzia Radio Traffic SpA
    Via Montalbino 3/5
    20159 Milano (MI)

  • +39026420986
  • +390266117577
  • redazione_mi@radiotraffic.it

Agenzia Radio Traffic SpA – Sede legale e operativa: Via Montalbino 3/5, 20159 Milano - Capitale sociale 156.000 euro – C.F/P.I. 10682570154 – R.E.A. Milano 1397594 – reg.imp.MI 10682570154 – iscritta al R.O.C al n°11041 – redazione_mi@radiotraffic.it – Tel: +39026420986 – Fax +390266117577
Tutte le fotografie presenti in questo sito sono di Camilla Antoniotti - Web Design by Gdmtech