• Home
  • News Agenzia Radio Traffic

Autovelox segnalati su Google Maps: utilità e limiti

Autovelox segnalati anche sulle mappe di Google. E’ la vera novità di questa primavera, tanto attesa dagli utilizzatori dell’app Google Maps sui loro smartphone. In precedenza per ricevere segnalazioni di questo tipo sui proprio dispositivi mobili era necessario scaricare Waze, app molto utilizzata perché gli utenti segnalano incidenti e altri eventi.

Google Maps segnala la presenza di un autovelox con un’icona arancione contenente l’immagine di una telecamera. Inoltre, una volta avviato il navigatore, la voce femminile avverte diverse volte l’automobilista dell’approssimarsi del punto esatto in cui è installato l’autovelox.

Ad un primo esame le informazioni appaiono piuttosto veritiere e nella quasi totalità dei casi la segnalazione corrisponde alla realtà. Tra l’altro alcuni autovelox non sono segnalati con apposito cartello in prossimità del luogo. Per ora la novità riguarda solo l’App per smartphone e non la versione web su desktop o laptop.

Continua a leggere

Genova: riavviato l’iter per portare la metro nelle periferie

Potrebbe finalmente concretizzarsi il progetto di ampliamento della metropolitana di Genova. Firmato il protocollo d’intesa tra Comune e Ferrovie dello Stato, il prolungamento a ovest verso Rivarolo e a est verso il quartiere San Fruttuoso non è più una chimera.

TRE NUOVE STAZIONI

L’accordo prevede lo stanziamento di circa 150 milioni di euro per effettuare i lavori di costruzione delle gallerie e delle stazioni di Canepari, Rivarolo e Martinez. Nessuno si sbilancia più di tanto sui tempi, anche in considerazione della storia lunga e tortuosa che ha caratterizzato la progettazione e la costruzione della metropolitana di Genova.
Dai primi progetti, verso il 1905, fino all’apertura del primo breve tratto per i Mondiali di Calcio del 1990 sono passati decenni e sono cambiate numerose amministrazioni. Il tratto Brin-Dinegro-Principe è rimasto a lungo l’unico aperto. Il collegamento con Principe fu inaugurato nel 1992 in concomitanza con le celebrazioni per il 500° anno della scoperta dell’America da parte di Cristoforo Colombo; il tratto Principe-Darsena-San Giorgio vide la luce 11 anni dopo, nell’estate del 2003.

Continua a leggere

Norvegia: auto e navi elettriche nel Paese che vive sul petrolio

E’ storico il dato registrato in Norvegia nei primi mesi dell’anno: il numero di auto elettriche vendute a marzo 2019 ha superato quello delle auto a combustione interna. Ormai quasi il 60% dei veicoli immatricolati nel Paese scandinavo è elettrico. In un anno il dato è addirittura raddoppiato: auto e navi elettriche (sì, anche le navi!) sono destinate ad un ulteriore incremento nel prossimo decennio.
La Norvegia ha solo 5 milioni di abitanti, la metà del New Jersey, ma è il principale mercato estero della nota casa automobilistica Tesla. Il motivo è da ricercare in una storica coscienza ambientale ma anche nelle politiche del Governo che da anni ha stabilito incentivi per l’acquisto delle auto elettriche anche attraverso riduzioni IVA. La Norvegia ha deciso di dire addio alla vendita di auto diesel e benzina a partire dal 2025. La città di Oslo ha già bandito da quest’anno la circolazione dei veicoli a combustione interna nel centro storico. E i norvegesi si stanno già preparando alla grande svolta approfittando dei vari eco-bonus sia sull’acquisto che sui servizi. Chi utilizza infatti un veicolo elettrico paga in misura ridotta i parcheggi, i pedaggi autostradali e i biglietti per l’imbarco sui traghetti.

Continua a leggere

Sicurezza: dal 2022 nuove norme per ridurre vittime su strada

Ridurre ulteriormente il numero di incidenti stradali provocati da errori umani. E’ questo l’obiettivo delle nuove norme approvate dal Parlamento europeo in tema di sicurezza stradale. L’Europa è già all’avanguardia da questo punto di vista: negli ultimi anni la media delle vittime per milione di abitanti è scesa sotto la soglia delle 50 mentre a livello globale si aggira intorno alle 175. In pratica nel resto del mondo si muore per incidenti stradali tra le 3 e le 4 volte in più rispetto alle strade europee.
Il dato si è dimezzato dall’entrata in vigore del Trattato di Maastricht nel 1993. Ma nel 2018, secondo i dati preliminari pubblicati dalla Commissione europea, circa 25.000 persone sono morte sulle strade dell’Unione Europea e 135.000 sono rimaste gravemente ferite.

Continua a leggere

Milano-Meda da incubo: non c’è spazio per la terza corsia

E’ una delle arterie più trafficate della Lombardia tanto che il gruppo su Facebook che ne segue le vicende appare assumere a volte toni più tragici che comici. Quel tratto della Statale 35 dei Giovi viene più comunemente definito “Milano Meda” o “Superstrada Milano Meda Lentate”. Sono 20 chilometri esatti dall’allacciamento con l’A4 a Cormano fino all’inizio della nuova Autostrada Pedemontana Lombarda a Lentate sul Seveso; sonotutti rigorosamente a due corsie per carreggiata e quindi in gran parte percorsi in coda da Seveso a Cormano verso Milano nelle prime ore della mattinata e da Cormano a Bovisio Masciago in direzione Meda nel tardo pomeriggio.

Continua a leggere

Cassazione: guidatore è responsabile se passeggeri non indossano cinture

Si riapre il dibattito sulle cinture di sicurezza dopo la recente sentenza della Corte di Cassazione. I giudici hanno stabilito l’obbligo per i passeggeri di indossare le cinture di sicurezza anche se seduti sui sedili posteriori. Gli ermellini hanno anche spiegato che il responsabile è il guidatore dell’auto sul quale addirittura il passeggero può rifarsi per i danni subiti non risarciti dalle assicurazioni che tantissime volte contestano il mancato uso delle cinture di sicurezza.

Continua a leggere

Aeroporti: chiusura estiva Linate è prova del nove per Malpensa

Si lavora a Milano per ridurre al minimo i disagi provocati dalla chiusura per tre mesi dell’aeroporto di Linate per improrogabili lavori di rifacimento della pista. L’aeroporto cittadino resterà interdetto al traffico aereo dal 27 luglio al 27 ottobre.
Gran parte dei voli da e per Linate sarà spostata a Malpensa dove si prevede un incremento di circa 30mila voli e oltre 2 milioni di passeggeri. La sola Alitalia sposterà a Malpensa 200 voli, tutti tranne 4 Linate-Fiumicino che verranno trasferiti ad Orio al Serio. Le altre principali compagnie sposteranno i loro voli al Terminal 2 di Malpensa.

Continua a leggere

Nuovo Codice della Strada: salta aumento limite a 150 km/h

Gli ex ministri Lunardi e Ferri

L’aumento del limite di velocità a 150 km/h non è più tra le ipotesi allo studio della Commissione Trasporti della Camera dei Deputati che ha appena inviato ai gruppi parlamentari il testo base del Codice della Strada. Era un vecchio pallino dei governi di centrodestra degli anni 2000. A proporlo per la prima volta fu Pietro Lunardi, ministro delle Infrastrutture del Governo Berlusconi; sarebbe dovuta entrare in vigore insieme con la patente a punti ma per vari motivi la proposta decadde.
A volere fortemente la modifica erano diversi esponenti leghisti che avevano proposto di aumentare il limite da 130 a 150 km/h nei tratti a tre corsie non interessati da particolari criticità. Ad esempio la bretella Fiano-San Cesareo dell’Autostrada del Sole, costruita alla fine degli anni ’80, sarebbe rientrata tra quelle interessate dalla modifica; molto più difficile che venisse incluso il tratto milanese dell’A4, uno dei percorsi più trafficati d’Europa anche per la presenza di numerosi mezzi pesanti sia di giorno che nelle ore notturne. Sulla proposta era sempre stato più freddo il Movimento 5 Stelle che ne contestava gli effetti negativi sulle emissioni di CO2.

Continua a leggere

Milano vara l’Area B tra polemiche e buoni propositi

E’ partita a fine febbraio e non senza polemiche la nuova ztl Area B. “Milano cambia aria” è lo slogan utilizzato per promuovere la più grande zona traffico limitato d’Italia. In pratica verranno gradualmente esclusi dalla quasi totalità del territorio comunale tutti i veicoli più inquinanti. Il percorso inaugurato il 25 febbraio scorso si chiuderà nel 2030 con la progressiva estensione dei divieti ai veicoli di diverse categorie, prevalentemente diesel ma poi anche alimentati a benzina.
In un editoriale pubblicato a dicembre su Via,  il Magazine dell’Automobile Club Milano, il professor Giorgio Goggi, docente di Urbanistica al Politecnico di Milano ed ex assessore comunale durante l’Amministrazione Albertini, aveva criticato in modo circostanziato il provvedimento. “Si vuole purificare talmente l’ambiente da trascurare le vite degli umani che vi risiedono“, è una delle osservazioni di Goggi che aveva ribadito la necessità di intervenire anche sull’inquinamento provocato dalle caldaie più vecchie.

Continua a leggere

Radiotraffic-Radio Italia Anni ‘60 Trentino Alto Adige

E’ il servizio dedicato alla viabilità in Trentino Alto Adige in onda sulle frequenze di Radio Italia Anni ’60. Con 9 notiziari al giorno a partire delle 7.00 e fino alle 19.00 Radio Traffic fornisce un quadro puntuale e capillare su tutto ciò che accade sulle strade della Regione, sull’A22 del Brennero e sulle principali arterie limitrofe. Oltre che in radio le informazioni sono consultabili anche sulla mappa interattiva sul sito www.radioitaliatrentinoaltoadige.it

  • 1
  • 3
  • 4

Contatti

  • Agenzia Radio Traffic SpA
    V.le Sarca 336
    20126 Milano (MI)

  • +39026420986
  • +390266117577
  • redazione_mi@radiotraffic.it

Agenzia Radio Traffic SpA – Sede legale e operativa: V.le Sarca 336, 20126 Milano - Capitale sociale 156.000 euro – C.F/P.I. 10682570154 – R.E.A. Milano 1397594 – reg.imp.MI 10682570154 – iscritta al R.O.C al n°11041 – redazione_mi@radiotraffic.it – Tel: +39026420986 – Fax +390266117577
Tutte le fotografie presenti in questo sito sono di Camilla Antoniotti - Web Design by Gdmtech