Il futuro dell’Europa è nei treni: nel 2020 più notturni

Rilanciare i treni notturni per favorire gli spostamenti in Europa senza ricorrere al trasporto aereo. E’ uno dei punti fermi degli ecologisti per ridurre le emissioni di CO2, il 2% delle quali viene provocato nel mondo dall’aviazione civile. Le compagnie di trasporto si stanno attrezzando già da tempo. E il 2020 sembra essere l’anno della svolta decisiva: il futuro dell’Europa è nei treni.
A gennaio la compagnia austriaca OBB ha inaugurato il primo collegamento notturno tra Vienna e Bruxelles. Si chiama Nightjet e prevede anche viaggi tra città italiane ed altre capitali europee. Da Milano Garibaldi e Milano Lambrate si possono raggiungere diverse città di Austria e Germania a costi accettabili: con 40 euro si prenota un posto per Monaco di Baviera. Il treno parte alle 21 ed arriva alle 6 del giorno successivo a Salisburgo, poco dopo le 8 a Monaco. Con 60 euro si può prenotare anche una cuccetta. Da Roma è possibile raggiungere Vienna in meno di 14 ore: partenza alle 19 da Termini e arrivo prima delle 9 nella Capitale austriaca anche qui con circa 40 euro.

TUTTA LA MITTELEUROPA IN TRENO

Ma la rete di Nightjet è molto estesa e tocca anche Berlino, Praga, Budapest, Zurigo, Varsavia e Kosice in Slovacchia. I costi sono ovunque abbordabili e competitivi con il trasporto aereo. Chi riesce a dormire in treno può sfruttare la notte e fare un favore all’ambiente, un particolare che ad una buona fetta di cittadini europei sembra interessare secondo l’esito di diversi sondaggi pubblicati da Reuters. Il dato dell’Unione europea supera quello degli Stati Uniti ed è simile a quello della Cina. Il futuro dell’Europa è nei treni? Pare proprio di sì.

CAPITALI DELLA MODA SEMPRE PIU’ VICINE

A giugno entrerà in funzione il primo Frecciarossa che collegherà Milano e Parigi in appena 6 ore. Già da 5 anni la francese SNCF ha lanciato il TGV Milano-Torino-Lione-Parigi che impiega 7 ore e 10. Trenitalia entra in competizione con i francesi grazie all’apertura del mercato deciso dall’Unione europea.
Dopo la discussa moneta unica, dopo l’abolizione del roaming telefonico sarà il trasporto ferroviario ad unire finalmente l’Europa?

Contatti

  • Agenzia Radio Traffic SpA
    Via Montalbino 3/5
    20159 Milano (MI)

  • +39026420986
  • +390266117577
  • redazione_mi@radiotraffic.it

Agenzia Radio Traffic SpA – Sede legale e operativa: Via Montalbino 3/5, 20159 Milano - Capitale sociale 156.000 euro – C.F/P.I. 10682570154 – R.E.A. Milano 1397594 – reg.imp.MI 10682570154 – iscritta al R.O.C al n°11041 – redazione_mi@radiotraffic.it – Tel: +39026420986 – Fax +390266117577
Tutte le fotografie presenti in questo sito sono di Camilla Antoniotti - Web Design by Gdmtech